22 Aprile 2021
16:40

Articolo Motori con classifica formula 1

Dopo l’incidente nel GP di Imola tra George Russell e Valtteri Bottas, a prendere posizione è stato il capo della Mercedes, Toto Wolff: “In un incidente del genere nessuno dei due ha il 100% della colpa, ma George ha molto da imparare”. E poi ha ironizzato: “Quando parlo con George Russell, gli dico sempre: ‘Se farai bene correrai con noi, altrimenti finirai nella Renault Clio Cup’. Oggi siamo un po’ più vicini alla Renault Clio Cup”.
A cura di Quale Compro Team

Dopo l'incidente avvenuto ieri nel GP di Imola di Formula 1 tra il pilota della Williams George Russell e quello della Mercedes Valtteri Bottas e il conseguente botta-risposta tra i due, a intervenire oggi per mettere la parola fine sul caso è stato Toto Wolff, team principal della scuderia tedesca:

In un incidente del genere nessuno dei due ha il 100% della colpa. L'intera situazione non si sarebbe dovuta verificare: Bottas ha fatto male nei primi 30 giri e non sarebbe dovuto essere nono, Russell non avrebbe dovuto azzardare la manovra, poiché la pista si stava asciugando. George ha molto da imparare.

Le parole di Wolff su Russell

Wolff ha spiegato che il pilota della Williams avrebbe dovuto affrontare in modo diverso la curva del Tamburello, dove si è verificato l'incidente:

Con il suo sorpasso, Russell ha corso dei rischi pur avendo una Mercedes davanti. Per un giovane pilota, all'interno del suo sviluppo, è importante non perdere la prospettiva globale. Io non voglio che George provi a dimostrarci qualcosa, perché ciò di cui sono sicuro, conoscendo Bottas da cinque anni, è che Valtteri non sta provando a dimostrarci nulla.

A Sky Deutschland, invece, Toto Wolff ha mostrato la sua ironia nel descrivere il suo rapporto con il pilota inglese:

Quando parlo con George Russell, gli dico sempre: "Se farai bene correrai con noi, altrimenti finirai nella Renault Clio Cup". Oggi siamo un po’ più vicini alla Renault Clio Cup.

Immediata è arrivata la simpatica risposta della Renault Sport Series, che si è detta pronta a pagare le quote di iscrizione di Russell.

Lo scontro tra Russell e Bottas

George Russell fa parte del programma di giovani piloti della Mercedes dal 2017 e ha già sostituito Lewis Hamilton nel Gran Premio di Sakhir del dicembre scorso, quando ha ben impressionato nella sua prima volta alla guida di un auto di primo livello. Da diverso tempo si è fatta strada l'idea che possa essere lui il prossimo pilota della Mercedes a partire dal 2022, prendendo proprio il posto di Valtteri Bottas. Vanno interpretate in questo senso, dunque, le scaramucce tra i due dopo l'incidente. Russell, infatti, ha dato uno schiaffo al casco del finlandese, dopo aver ricevuto un dito medio dallo stesso. I due sanno di giocarsi un posto nel futuro della scuderia tedesca. Le parole di Wolff invitano il giovane pilota inglese a mettere davanti la squadra rispetto alla gloria personale.

Le auto che hanno utilizzato un motore da Formula 1
Le auto che hanno utilizzato un motore da Formula 1
4.947 di Motori Fanpage
Live motori Formula 1
Live motori Formula 1
Articolo Motori con classifica motogp
Articolo Motori con classifica motogp
Classifica piloti
Classifica costruttori
Pos.
Pilota
Team
Punti
1
M. Verstappen Red Bull
Red Bull
335
2
C. Leclerc Ferrari
Ferrari
219
3
S. Pérez Red Bull
Red Bull
210
4
G. Russell Mercedes
Mercedes
203
5
C. Sainz Ferrari
Ferrari
187
Pos.
Team
Punti
1
Red Bull
545
2
Ferrari
406
3
Mercedes
371
4
Alpine
125
5
McLaren
107
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni